Lucidatura auto

CLAY BAR E DECONTAMINAZIONE Leave a comment

Nel caso si voglia lucidare l’auto, dopo il lavaggio consigliamo prima di effettuare la decontaminazione, in modo da preparare la carrozzeria al trattamento successivo.
Decontaminare significa rimuovere dalle irregolarità della carrozzeria, tutti gli agenti inquinanti, impurità (catrame, resina degli alberi, polveri, smog, ecc..), quindi tutto ciò che rende ruvida la carrozzeria.
Per decontaminare l’auto ci sono vari metodi,  il metodo più classico è quello dell’utilizzo della clay-bar come ad esempio LPA Clay  o Clay bar 3M 180gr , sicuramente il metodo più’ lungo per decontaminare ma è vero anche, che con la classica clay, si puo’ arrivare in qualsiasi angolo della carrozzeria.

Se volete velocizzare la decontaminazione rispetto all’utilizzo della classica Clay-bar  consigliamo l’utilizzo della  Clay Microfiber o  del  Clay pad.

La differenza sostanziale tra i 2 metodi  sta nel fatto che la Clay Microfiber essendo un panno di argilla/microfibra deve essere utilizzata a mano mentre la Clay Pad può essere utilizzata anche con lucidatrice per velocizzare ancora di più’ il processo di decontaminazione; naturalmente entrambi si possono lavare con acqua durante e dopo l’utilizzo.

 

Come si procede:

Potete utilizzare la clay bar su superfici in metallo, plastica verniciata, modanature di alluminio e vetri senza nessun problema l’importante è che la vettura sia accuratamente lavata e sulle parti da trattare occorrerà spruzzare uno specifico lubrificante come ad esempio Showroom Shine Cera Spray che riduca l’attrito e quindi anche l’eventuale formazione di graffi.

Dopodiche potete utilizzare indifferentemente la clay bar, la clay microfiber o la clay pad.

Durante l’utilizzo vi accorgerete che  la superficie da molto ruvida, il che significa che è molto contaminata, ma, durante questo passaggio, vi accorgerete che diventerà sempre più liscia.

Ricordate che la classica clay-bar a differenza degli altri metodi di decontaminazione se cade deve essere gettata, perché l’argilla “imprigiona” le particelle e se durante la caduta fosse venuta a contatto con sporco, sassolini ecc. c’è il rischio che durante il suo utilizzo si vada a graffiare la carrozzeria.

Questo tipo di trattamento decontaminante è una fase molto importante per il processo di lucidatura, perché permetterà di lavorare su una superficie già liscia e pulita; ottimizzando quindi durante la lucidatura i consumi di polish e compound ed evitando di scaldare troppo la vernice (come ad esempio durante l’eliminazione delle classiche macchie nere di catrame durante la lucidatura)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.