Lucidatura auto

LUCIDATURA Leave a comment

Premettiamo che una buona lucidatura dipende molto dal tipo di tampone, polish, tipo di lucidatrice ecc.. e soprattutto una lucidatura eseguita con un ottima qualita’ e in tempi brevi può essere effettuata solamente con molta esperienza alle spalle.

Prima di effettuare la lucidatura dobbiamo effettuare una valutazione del danno, in poche parole dobbiamo capire prima di tutto come operare e quali prodotti usare in base al risultato che vogliamo ottenere.

Con questa fase andiamo ad analizzare quale tipo di danno presenta la superficie e con quale tipo di lucidatura intervenire per risolvere il problema; elenchiamo quindi seguito una serie di danni normalmente riscontrati:

 

SWIRLS:

Sono segni circolari simili ad una ragnatela, causati principalmente dal lavaggio con le spazzole (rulli), ma anche dall’uso quotidiano dell’auto, attraverso il deposito di polvere e sedimenti.

Sono leggeri graffi che si creano anche con una vecchia lucidatura sbagliata.

Per rimuovere gli swirls leggeri possiamo consigliare

-MALCO Buff Lite II Crema Abrasiva ,

-MALCO Swirl Remover Pasta Abrasiva Lucidante

-Extreme-Plus X-P 2in1

-FLEXIPADS Liquid Shine anti-swirl anti-aloni

tutti utilizzabili anche come “one step” (unico passaggio)

Per la rimozione di swirl non eccessivamente profondi consigliamo l’utilizzo di una lucidatrice rotorbitale facile da utilizzare anche dai meno esperti in quanto è quasi impossibile “creare danni” rispetto ad una lucidatrice rotativa che può risultare più difficile da usare a chi non ha esperienza.

 

OLOGRAMMI:

L’ologrammi sono un’insieme di finissimi micrograffi uniti tra loro generalmente creati da una lucidatura mal eseguita, magari con una lucidatrice rotativa associata ad un tampone di lana o in spugna duro senza poi aver effettuato i passaggi successivi.

Sono comunque danni superficiali, quindi facilmente risolvibili anche dai meno esperti.

Consigliamo comunque l’utilizzo di una lucidatrice Rotorbitale associata ad un tampone in spugna media e uno dei seguenti prodotti, senza superare i 2400g/m:

-FLEXIPADS Liquid Shine anti-swirl anti-aloni,

-EXTREME-PLUS X-P 2in1,

-MALCO Rejuvenator one Step Lucidante,

-MALCO Nano Care Polishing  (Ottimo per i colori scuri e per chi vuole un fantastico effetto specchio)

-KRAUSS Polish Polymer2000 (Ottimo per i colori scuri e per chi vuole un fantastico effetto specchio)

 

RIDS:

Sono segni più profondi degli swirls, che spesso compaiono dopo aver eliminato i micrograffi più lievi.

Sono veri e propri graffi più o meno profondi, solitamente presenti in modo casuale e solitario, perché frutto di un particolare situazione. Nel caso siano molto profondi consigliamo di carteggiare il graffio con i nostri prodotti da carteggiatura e successivamente procedere con la lucidatura con compound abrasivi associati ad un tampone da taglio/abrasivo.

Nel caso in cui la carteggiata non sia necessaria passiamo subito all’utilizzo di un compoun associato ad un tampone da taglio. Per danni molto profondi come questo consigliamo l’utilizzo di una lucidatrice rotativa
come primo passaggio, in modo da dimezzare i tempi di lavorazione,  poi una rotorbitale per i passaggi seguenti in modo da avere una finitura senza aloni.

 

BUCCIA D’ARANCIA ECCESSIVA:

Questi tipi di difetti in genere sono causati al momento della riverniciatura . Sono cosi denominati perché la superficie non appare liscia in modo uniforme. La “buccia d’arancia eccessiva”, dovuta ad una lucidatura mal eseguita abbassa notevolmente il livello di riflessione e gloss di una vettura.

Le soluzioni da adottare non sono semplici e sarà necessario un’intervento invasivo. Dobbiamo andare a livellare il trasparente (l’ultimo strato di verniciatura) con la carteggiatura, cercando di portare tutto allo stesso livello, ripristinando una buona condizione di finitura.

Esistono dei pad appositi per effettuare questi lavori, come il Pad Flexipads specifico per la rimozione della buccia d’arancia utilizzabile con lucidatrice.

 

IL CALCARE:

E’ forse uno dei difetti più complicati da togliere.

Una delle cause più comuni è il deposito dell’acqua calcarea sulla vettura calda: con il caldo l’ultimo strato che difende la vostra carrozzeria, “il trasparente”, si ammorbidisce, diventando più debole e quindi meno efficiente; mentre altre cause comuni possono essere il lavaggio dell’auto con il trasparente appena applicato, oppure
l’utilizzo di acqua troppo ricca di minerali.

E’ necessario prima stabilire l’entità del danno e quanto le gocce presenti sulla superficie siano penetrate all’interno del trasparente.

Potete utilizzare i seguenti prodotti X-P Cleaner plus o Nanolex Final Finish  se le gocce non sono già entrate in profondità nel trasparente.

Nel caso in cui siano penetrate nel trasparente si consiglia la lucidatura della carrozzeria e in casi estremi anche l’abrasione con carta.

 

LUCIDATURA e LUCIDATRICI:

Infine dopo aver accuratamente valutato il tipo di danno possiamo passare alla lucidatura vera e propria. La lucidatura è quella procedura che ci permette di “correggere” i difetti presenti sulla superficie, ovvero sul trasparente di una vettura; difetti che rendono anche opaca la superficie dell’auto.

Le imperfezioni presenti appunto sulla superficie frammentano la luce che attraversa il trasparente, causando la perdita di lucentezza e intensità di riflessione della vernice creando quindi opacità. Può capitare di rendersi conto di possedere una vettura opaca anche se appena incerata, perché è la lucidatura che dona brillantezza alla vettura e non la ceratura, la cera o comunque tutti gli altri prodotti protettivi servono “a conservare”.

Per questo motivo prima di passare alla fase di protezione o ceratura dell’auto, occorre, se in presenza di difetti, lucidarla per donargli lucentezza e prepararla all’applicazione di cere o sigillanti nanotecnologici.

Per quanto riguarda l’utilizzo di lucidatrice Rotorbitale o Rotativa consigliamo sempre in caso di compound abrasivi e difetti molto profondi l’utilizzo di una lucidatrice rotativa, anche per velocizzare il lavoro e per tutti gli altri passaggi potete usare la rotorbitale che oltre ad essere molto più facile da utilizzare anche dai meno esperti è anche quasi impossibile creare danni.

Consigliamo l’utilizzo di lucidatrici come la Krauss Rotorbitale DB5200 da 500 watt facile da utilizzare, con una buona potenza ed un prezzo particolarmente basso rispetto alla sua altissima qualità’.

Per chi volesse una lucidatrice sempre facile da utilizzare ma con più potenza può’ optare per la Krauss rotorbitale DB5800 con ben 900W di potenza ed anche questa con controllo elettronico della velocità’.

Per gli operatori del settore consigliamo la  Krauss Professionale SHINEMASTER S21 da 900 watt ottima soprattutto  per un utilizzo continuativo.

Ricordiamo che le lucidatrici KRAUSS sono tutte made in Germany quindi un ottimo rapporto Qualita’-Prezzo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.